close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Torna alla pagina precedente indietro

Ingrandisci immagine Line Magnetic Devore Fildelity
Ingrandisci immagine
Visualizza immagine Line Magnetic Devore Fildelity
Line Magnetic Devore Fildelity
Line Magnetic, Devore Fidelity, Auditorium 23

Amplificatore LIne Magnetic LM 518

Diffusori Devore Fidelity Orangutan O/96

Giradischi The Well Tempered labs Versalex

Testina EMT TSD 15 SFI

Cavi potenza e segnale Auditorium 23

Step Up Auditorium 23

Scheda phono RIAA The Well Tempered Labs

 

Sostengo da sempre la propria passione diventi un lavoro sia un privilegio di pochi. Siamo proprio fortunati a "toccare con mano" impianti che, per la maggior parte delle persone, resteranno, purtroppo, solo un sogno.

Perfect Audio, di Matteo Bellini, ha da poco introdotto in Italia i prodotti di Line Magnetic, giΰ famosi oltreoceano (New York) per essere stati scelti da John Devore come complemento quasi obbligato ai suoi diffusori.

Anche noi, dopo aver provato l'accoppiata Devore Fidelity/Line Magnetic siamo stati costretti a condividere i feedback positivi ed entusiastici delle riviste statunitensi, infatti, l'efficienza particolarmente elevata, unita alla notevolissima trasparenza, permette ai "soli" 22 Watt in classe A dell'elegante e raffinato amplificatore cinese di esprimersi nel migliore dei modi.

Sembrano davvero fatti uno per l'altro, un'accoppiata sinergicamente perfetta!

Un impianto cosμ raffinato, naturale ed estremamente rivelatore, a nostro avviso, deve essere ulteriormente valorizzato da una fonte analogica, la scelta ha privilegiato il giradischi Versalex Top di gamma di The Well Tempered con testina EMT.

Il movimento su cuscinetto piatto a "tolleranza zero" ed il braccio su sfera sospesa in fluido siliconico per un perfetto smorzamento, sono solo 2 dei geniali progetti brevettati da Bill Firebaugh e sono il marchio di fabbrica di tutti i giradischi dell'azienda neozelandese.

Pre phono RIIA di The Well Tempered stessa, step up e cablaggio completo di Auditorium 23 completano questo "piccolo" grande impianto da sogno.

Dopo aver tarato ad arte il giradischi e regolato perfettamente il bias nell'amplificatore, mi sono immerso nelle calde, viniliche, note dell'opera di Fred Simon "Remember the River" recensito proprio qualche giorno fa: la bellezza dell'oboe di Paul McCandless (allievo del I oboe dell'orchestra Toscanini), l'apporto ritmico creativo ed introspettivo di Steve Rodby, oltre al lirismo pianistico dello stesso Simon, mi hanno sorpreso per nitore, presenza e dimensione del soundstage immaginario, basta chiudere gli occhi ed i musicisti sono li, proprio di fronte all'ascoltatore!

A volte ci dimentichiamo che un impianto HI-FI deve fare proprio questo 

 

 

Paolo