close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Torna alla pagina precedente indietro

Ingrandisci immagine Nordost QRT Ingrandisci immagine Nordost QRT Ingrandisci immagine Nordost QRT Ingrandisci immagine Nordost QRT
Ingrandisci immagine Ingrandisci immagine Ingrandisci immagine Ingrandisci immagine
Visualizza immagine Nordost QRT Visualizza immagine Nordost QRT Visualizza immagine Nordost QRT Visualizza immagine Nordost QRT
Nordost QRT
Benvenuti nella nuvola elettromagnetica

"Con la stessa risoluzione e tonalità, le voci hanno suonato con chiarezza, sottolineando  la tensione interiore e aumentando il coinvolgimento. Come se qualcosa fosse successo, dando la sensazione che il cantante fosse qui solo per te."

 

Un sofisticato generatore di campi scalari basati sulla meccanica quantistica e sulla teoria quantistica dei campi. L'energia elettromagnetica si stabilizza all'interno della linea di alimentazione CA che l'apparecchiatura fornisce.

 

Nessuno può negare che sostituendo una coppia di diffusori o un componente sorgente del suono in un sistema audio, nel suo complesso, il risultato cambierebbe. Certo, c'è sempre qualche dubbio: Thomas che sostiene che lo zero è zero e uno è uno ed è per questo non vi è alcuna differenza tra due lettori CD. Che altro si nasconde negli angoli bui di un audio migliore? 


In primo luogo, le interconnessioni e i cavi di potenza. Direi, le opinioni si dividono in positive e negative. I sostenitori sono entusiasti, e gli oppositori, sostengono che una buona parte dei dispositivi audio non è sensibile a tutti i cavi. Sarò un po 'scortese nel dire che quest'ultimo parere è spazzatura pura. Riferendomi a tutta la mia esperienza passata posso confermare che c'è sempre una sorta di interazione tra un filo e un componente. Coloro che non possono sentirla sono in realtà persone felici, in quanto faranno risparmiare un sacco di soldi per non investire in tali modifiche. Recentemente mi sono imbattuto in un colloquio con un recensore audio stimabile che ha ammesso che, secondo il suo ultimo rapporto medico, è stato in grado di percepire le frequenze fino a 15kHz (che non era male, considerando la sua età). Non c'è dubbio che egli apprezza la musica che ascolta, però, d'ora in poi sarò più sospettoso alle conclusioni dei suoi giudizi.
Tuttavia, la scatola d'argento misteriosa di Quantum Resonant Technology alla mia porta era qualcosa di completamente diverso; un genere di cose non ho sperimentato prima, e che mi ha portato allo stato di allerta.

La maggior parte degli appassionati audio sono in grado di rilevare l'effetto di filtrazione corretto della linea elettrica sul suono. D'altra parte, i cavi di potenza sono accettati con esitazione. L'affermazione 'no-effect' è sostenuta da alcuni produttori come Mark Levinson che rifiutano che un cavo del genere possa fare la differenza. La cattiva notizia è che un cavo di alimentazione correttamente progettato può fare una grande differenza. Le unità Quantum Resonant Technology (QRT)  non sono a buon mercato. Ecco perché sono stato preso di sorpresa quando dopo averlo inserito nel mio sistema  non ho sentito alcuna differenza evidente.

Una maggiore senso della realtà?
Con sede in California, la Quantum Resonant Technology ha iniziato l'attività nel 1997, specializzandosi in una ricerca di campi elettromagnetici, in attrezzature mediche e di laboratorio. Dodici anni dopo, c'è una scatola sul mio tavolo che sostiene di essere la Electromagnetic Stabilizer' che 'migliora, la risoluzione,la chiarezza del suono,i colori, la definizione e il dettaglio di video. Di conseguenza, tutto è più coerente con un maggior senso di dimensionalità e realtà'.

L'unità QRT è un dispositivo piuttosto piccolo di misura 27 x 8 x 19,5 cm e con un peso di 5 kg. Sembra un case di alluminio ordinario con bordi arrotondati e pannelli laterali grigi, indossa il logo QRT  sulla sua fronte. Sul pannello posteriore si trovano IEC e presa Schuko (uno ciascuno) e un interruttore ON-OFF che attiva / disattiva la funzione del campo quantistico. Quando l'interruttore è OFF, il circuito viene bypassato e l'unità è invisibile per l'alimentazione.

Secondo la Quantum Resonant Technology la circuiteria interna dovrebbe influenzare i campi elettromagnetici e le interferenze ad alta frequenza (RFI) senza avere un impatto sulla oscillazione di tensione e sull'impedenza del sorgente, a differenza dei tradizionali dispositivi di filtraggio. William Stierhout di QRT ha spiegato per la rivista UltraAudio che 'Quantum Resonant Technology è un sistema di trattamento del materiale che utilizza la teoria del campo quantistico elettrodinamico in maniera proprietaria per migliorare la funzione di trasferimento dei materiali conduttivi. Il campo scalare quantum è generato da due generatori, microprocessori ed è un mezzo più efficiente per influenzare segnali esistenti.

 

E allora?
L'unità QRT deve essere collocata principalmente tra una presa e tra la striscia di alimentazione o tra un altro blocco di distribuzione dell'alimentazione. Sarà sufficiente collegare la QX4 al muro e alla presa Schuko posta sul suo posteriore e sarà utilizzata da parte vostra l'attrezzatura a differenza della presa a muro. Se non c'è la striscia di potenza disponibile, la seconda opzione migliore è quella di utilizzare l'unità QRT con il preamplificatore o con un amplificatore integrato. Naturalmente è possibile utilizzare l'unità QRT con entrambi. Si può anche metterla in prossimità di altoparlanti. Ovunque lo si desidera. L'unica condizione è che il QRT dovrebbe essere il più vicino possibile al dispositivo che deve essere 'treated' - ideale sopra o sotto, come l'unità è progettata per focalizzare il campo su e giù. Quando hai finito si può iniziare a giocare con l'interruttore sulla sua parte posteriore per confrontare il suono del sistema prima e dopo il trattamento quantum.

Beh, ho fatto quello che mi avevano incaricato di fare, anticipando con impazienza l'effetto finale. Ma non è accaduto nulla di significativo. Ho provato a collegare il QRT al mio amplificatore di potenza, al preamplificatore e ad un lettore SACD (uno per uno) con risultati molto inconsistenti. Anche se ho creduto che un sufficiente cloud quantistico fosse stato creato per avere un impatto sull'apparecchiatura alla sua portata, ma non ero in grado di distinguere in modo affidabile tra quando l'unità era ON e quando era OFF.
In circostanze normali avremmo dovuto chiudere la pratica dicendo che non vi era alcun effetto udibile. Ma le vendite delle unità Quantum Resonant Technology è nelle mani di Nordost e i ragazzi della Nordost hanno messo la loro fiducia in tale vicenda, ciò indica già che ci deve essere qualcosa. Dietro il progetto Qx, i laboratori Acuity Products sono stati contattati per cercare di misurare il contributo del trattamento quantistico. Nella Acuity Products sono specializzati in algoritmi per le tecniche radar e sonar e sono realmente riusciti a sviluppare una serie di misure che potrebbero in futuro finalmente giustificare il motivo per cui noi non sentiamo (fino ad ora non misurabile) le differenze tra due cavi. In ogni caso, hanno ancora bisogno di lavorare su di essa, in modo che solo un'anteprima di quello che hanno conseguito finora è disponibile sulle pagine web QRT.

Un paio di giorni dopo, lo stabilizzatore QX4 ha viaggiato con me per altre sessioni di ascolto, dove  con amplificatori integrati di classe A, da Accuphase e Luxman, sono stati messi sotto esame di audiodrom. Così abbiamo incluso pure la scatola quantistica. Le prove erano organizzate in modo che gli ascoltatori sapessero quando il QX4 era ON o OFF,ma comunque il risultato è stato commentato come "... forse le chitarre sono meglio delineate ... forse miglioramenti sulla medi ... Ho un po 'meglio la percezione delle stereo ... gli alti sono puliti, anche più luminoso? .. .davvero non sappiamo ... "Be',


Un maggiore senso della realtà!
È importante sapere che (teoricamente) più  l'unità quantistica è coinvolta, più profondo dovrebbe essere l'impatto come complessività dell'effetto. Abbiamo due opzioni di acquisto: la versione QX4 (con 4 moduli quantistici all'interno) o la QX2 meno costosa del 30%, con solo due moduli. Un modulo quantistico può essere trovato anche nell'unità di distribuzione dell'alimentazione Nordost's Thor . Non ho avuto altri Qx a portata di mano, però, ho avuto il Thor così ho iniziato la mia sperimentazione.
I quattro moduli della QX4 e un altro nel Thor costituiscono 5 stabilizzatori in totale e questo già mi ha permesso di sentire il contributo delle singole unità. Certo, ho dovuto escludere mentalmente l'effetto positivo del Thor, che era notevole. Pertanto mi sono concentrato solo sul confronto tra la QX4 in attivo e con la modalità bypass - Ho trascorso due giorni semplicemente a spostare l'unità intorno e il passaggio dei suoi modi per essere in grado di descrivere l'impatto.

Non c'era un impulso notevole alle dinamiche, non ho sentito sfondi più neri, più in dettaglio o una migliore scena sonora. Questo spiega, che non vi è alcuna percezione sorprendente di cambiamento quando l'unità è ascoltato casualmente. Allora, che cosa ha realmente accaduto?

Prima di tutto, le parti vocali (e voci umane in genere) sembravano essere molto più vicino alla realtà rispetto a prima. Con circa la stessa quantità di risoluzione e di tonalità, le voci acquisite nel dettaglio strutturale ed emotivo, hanno suonato con chiarezza, sottolineando  la tensione interiore e aumentando il coinvolgimento. Come se qualcosa a livello molecolare fosse successo, dando la sensazione che il cantante fosse qui solo per te.
Recentemente mi è stato chiesto di esaminare l'impatto del preamplificatore Accuphase sul mio Accuphase A-60 ( un amplificatore di potenza ). Con il preamplificatore, il suono del sistema cambia, diventa più sofisticato, pregiato e ridondante (un suono molto interessante, anche se non necessariamente il mio preferito, a causa di alcuni compromessi che venivano ) e di conseguenza, l'emotivo coinvolgimento ha fatto un balzo in avanti. Allo stesso modo, era la QX4 , ma questa volta senza compromessi.

Sebbene l'impatto della QX4 può essere sentito anche in un sistema troppo economico, il contributo totale dell'unità (o di qualsiasi altro modulo quantistico) sarà apprezzato più in un sistema di alta qualità. Nel sistema economico, le variazioni soniche più significative sono realizzabili semplicemente aggiornando alcuni dei suoi componenti migliori. In un sistema appositamente dimensionato, è possibile sostituire quello che volete, ma non si sarà mai in grado di realizzare un tale tipo di cambiamento che è ottenibile da una unità quantistica. Forse la QRT è il leggendario 1% che è necessario per un sistema di suono perfetto al 100%.

è facile trascurare i benefici della QX4; dopo aver trascorso due giorni con l'ascolto di esso ero convinto che il suo contributo fosse troppo sottile. Tuttavia, quando l'unità di Quantum Resonant Technology è stato scollegato, non ho potuto godere il mio pezzo preferito di musica. Anche in questo caso, in particolare le linee vocali sono diventate abbastanza noiose e hanno perso la loro qualità frizzante. La QX4 vale il prezzo richiesto? Lascio a voi decidere.

Non sono riuscito a ispezionare l'interno del gruppo - la QX4 è sigillata. Guardando all'interno del Nordost Thor, il modulo quantistico è un piccolo circuito con un proprio alimentatore commutazione. Qualcosa di simile (x4) sarà probabilmente trovato nella QX4.

POST SCRIPTUM ...
Grazie alle attività di Gaia Connections (distributore locale di Nordost) abbiamo raccolto 17 moduli QRT  . Il pratico set-up si presentava così: un'unità Nordost Thor di distribuzione, due unità QX4 tra Thor e amplificatori di potenza in modalità bi-amplificazione, e quattro unità QX2 della vicinanza ai nostri lettore CD, preamplificatore.

Per farla breve, abbiamo sperimentato gli effetti descritti prima, solo su scala più grande. Inaspettatamente, quando abbiamo spento la coppia di Qx2, l'ex grande palcoscenico composto dai suoi colori vivaci è diventato sbiadito.
Se si decide di andare per un tale trattamento è necessario un budget intorno ai 10.000 €. È possibile raggiungere, comunque, ottimi risultati con una sola unità, a condizione che sia posizionata correttamente (questo è l'elemento chiave di questo prodotto). Allora, e solo allora, si sentirebbero cose mai sentite prima.

 

Tradotto dalla versione originale:

http://www.audiodrom.cz/en-version/257.html