close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Torna alla pagina precedente indietro

Ingrandisci immagine Marantz HD-DAC1 Ingrandisci immagine Marantz HD-DAC1
Ingrandisci immagine Ingrandisci immagine
Visualizza immagine Marantz HD-DAC1 Visualizza immagine Marantz HD-DAC1
Marantz HD-DAC1
Buona la prima

Introduzione

L’ingresso di Marantz nel mondo dei DAC esterni e degli amplificatori per cuffia non poteva essere più interessante. L’HD-DAC1 si presenta con dimensioni contenute, una costruzione curata, un design che rimanda alle serie classiche Marantz abbellito da inserti laterali in color legno.


Caratteristiche

Gli ingressi totali sono: digitali (2 Ottici, Coax, USB), un USB frontale per dispositivi portatili. Il tutto unito a una sezione di controllo del guadagno a tre livelli (Low, Mid, High), che fa ricorso ai noti moduli analogici HDAM-SA2 (gli stessi utilizzati nella serie Premium 11) e lo rende un vero e proprio preamplificatore collegabile direttamente ad un finale tramite le uscite RCA variabili. 

I quattro ingressi digitali posteriori supportano tutti segnali fino a 24 bit / 192 kHz e, attraverso l’USB asincrono, anche il DSD nativo 2,8 e 5,6 MHz. Al dual clock è affidato il contenimento del jitter. Il DAC si basa sul rinomato chip CS4398 della Cirrus Logic mentre il circuito analogico d’uscita per la cuffia è stato ottimizzato per impedenze di carico fino a 600 Ohm (in modalità High).

L’USB Frontale puo’ leggere chiavette formattate in FAT32, formati supportati sono .MP3, .WAV, manca invece il supporto al FLAC. Tuttavia il display ridotto pone questa funzionalità come secondaria rispetto all’utilizzo primario coi dispositivi portatili (lettori MP3, Tablet). 


Suono

Lo abbiamo testato su ciascuna modalità di funzionamento DAC/preamplificatori/amplificatori cuffia. Non vi sono state sensibili differenze soniche nei vari utilizzi. L’impronta timbrica sarà certamente familiare ai cultori del marchio, troviamo infatti un suono analogico,  musicale,  non aggressivo sulle alte frequenze. Tuttavia il piccoletto dimostra anche doti assai grintose, per cui la dinamica è resa in modo naturale e completo. In tal senso va sottolineato il lavoro eccellente svolto da Marantz nel ridurre le interferenze interne a zero, appoggiando l’orecchio sull’elettronica non si riesce a percepire il minimo indizio di attività elettrica. La ricostruzione della scena sonora è uno dei punti di forza di questo DAC: ampia, profonda e accurata, con gli strumenti che vanno al di là dei diffusori e più di quanto ci si potrebbe attendere quando si usano le cuffie.

Per quanto riguarda l’uso come preamplificatore si è dimostrato in grado di pilotare qualsiasi cuffia senza incertezze, ottimi risultati si sono ottenuti anche con le cuffie TOP gamma Sennheiser HD800 e Audeze LCD-3 previa regolazione del gain (alto per le Sennheiser, medio per Audeze). L’abbinamento coi finali di potenza è facilmente regolabile tramite la stessa regolazione del Gain e permette di interfacciare qualsiasi finale con un ingresso RCA.


Conclusioni

L’HD-DAC1 si è dimostrato un prodotto valido su tutti i fronti, aggiornato e versatile. Quindi possiamo dire buona la prima! Il prezzo proposto è molto concorrenziale, vi aspettiamo in negozio!


Appendice

Tra i nostri test delle capacità del convertitore non è mancata la prova di alcuni file in DSD tramite USB asincrona posteriore. Per fare questo abbiamo utilizzato Foobar2000 (ottimo player scaricabile gratuitamente) e seguito alcuni punti che potrebbero essere utilizzati per ciascun altro DAC:


Configurare Foobar2000 per la riproduzione di file DSD:

Innanzi tutto bisogna installare i driver del DAC, in questo caso quelli disponibili sul sito Marantz.

Aprire Foobar2000

Andare su File > Preferences > Playback > Output e selezionare "Add New"

Dal menu a tenda selezionare i driver del nostro DAC sotto la voce “Driver” e premere OK. Una volta fatto chiudere Foobar2000.

Scaricare il Plug-in ASIO per foobar da  HYPERLINK "http://www.foobar2000.org/components/view/foo_out_asio" www.foobar2000.org/components/view/foo_out_asio

Quando il download è completato salvare il file foo_out_asio.fb2k-component nella cartella di Foobar2000 “components” o in alternativa aprire Foobar2000 File- Preferences - components e trascinare il file qui dentro (fare apply e uscire).

Scarica il Plug-in per decodificare i SACD da qui  HYPERLINK "http://sourceforge.net/projects/sacddecoder/files/" sourceforge.net/projects/sacddecoder/files . Questo è uno zip per cui andrà estratto.

Aprire la cartella estratta e fare doppio click su ASIOProxyInstall.exe. Seguire le istruzioni per fare l’istallazione.

Una volta fatto bisogna copiare il file foo_input_sacd.dll come fatto al punto 6)

Aprire Foobar2000

Scegliere Components

Selezionare Playback > Output > ASIO.

Verrà visualizzato un elenco dei driver ASIO. Fare doppio clic foo_dsd_asio.

Nel driver ASIO del menu a tendina, selezionare il driver ASIO del DAC.

Il prossimo passo puo’ variare in base al DAC. Alcuni DAC forniscono riproduzione nativa ASIO, mentre altri utilizzano un metodo alternativo. Controllare il manuale utente del DAC per la corretta impostazione e sotto DSD Playback Method selezionare o "ASIO Native" o  "dcs marker 0x05/0xFA".

Selezionare Output. Nel menu a discesa "Device" selezionare foo_dsd_asio.

Fare clic su Tools e selezionare SACD.

Fare clic sulla modalità driver ASIO a tendina e selezionare "DSD".

Ora basta caricare alcuni file DSD e farli riprodurre dal player.

 

La guida è stata tradotta da

http://www.audiostream.com/content/how-play-dsd-file-using-foobar2000#Hg57WyYCPV2lZFtG.97