close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Torna alla pagina precedente indietro

Ingrandisci immagine Concerto Classica, Trio per pianoforte
Ingrandisci immagine
Visualizza immagine Concerto Classica, Trio per pianoforte
Concerto Classica, Trio per pianoforte
Sabato 5 Dicembre

AGGIORNAMENTO: guarda le foto del concerto.

 

Alta Fedeltà riparte con le degustazioni di musica classica dal vivo, è lieta di ospitare un trio di elevato valore tecnico e artistico che eseguirà il Trio per pianoforte n. 1 in re minore, op. 49 (MWV Q29) di Felix Mendelssohn Bartholdy.

 

Oltre al Trio per pianoforte di Mendelssohn Enrico Piccini (Violino), Marcella Schiavelli (Violoncello) e Gabriel Tancredi Nicotra (Pianoforte) chiuderanno la serata con una gradita e moderna sorpresa.

 

L'appuntamento è per Sabato 5 Dicembre alle 21.00, presso l'Alta Fedeltà di Calco, Via Nazionale 5c.

 

Avendo una capienza massima di 40 persone, chiediamo di prenotare il posto scrivendo a hifi@afmerate.com o telefonando allo 039-9906728.

 

INGRESSO LIBERO

 

Vi aspettiamo numerosi!

 


Programma


Il Trio n.1 in Re minore per pianoforte, violino e violoncello venne composto quando Mendelssohn aveva trenta anni. Il compositore ha vissuto per soli altri dodici anni ed ha avuto modo di scrivere un secondo trio per il medesimo organico. In entrambi i lavori Mendelssohn fonde sapientemente il colore degli archi a quello del pianoforte grazie ad una scrittura estremamente compatta ma allo stesso tempo equilibrata. L'amico Schumann, che fu vicino a Mendelssohn fino alla morte e che ebbe sempre grande stima della sua produzione musicale, dichiarò, avendo assistito alla prima esecuzione del Trio n.1 che
«questo è il lavoro di un maestro, come lo furono a loro tempo quelli di Beethoven in si bemolle e in re, come lo era quello di Schubert in mi bemolle... Questo Trio è una eccellente composizione che tra qualche anno delizierà i nostri nipoti e pronipoti. Mendelssohn è il Mozart del nostro momento storico, il più brillante dei musicisti, quello che ha individuato più chiaramente le contraddizioni dell'epoca e il primo che le ha riconciliate tra di loro»
Particolarmente interessante è il terzo movimento di questa composizione: Mendelssohn è infatti il maestro assoluto dello Scherzo. Alcuni dei suoi Scherzo sono dei capolavori compositivi, come ad esempio quello di Sogno di una Notte di Mezza Estate, oppure allo Scherzo in Mi minore per pianoforte, o anche allo Scherzo-Capriccio in Fa Diesis Minore. Il carattere di questi lavori non è definibile in altra maniera se non 'elfico': il ritmo incalzante e leggero sembra evocare magiche e sfuggenti creature dalla natura ambigua.

 

Interpreti

 

Enrico Piccini, Violino
Nasce a Udine nel 1974 e qui porta a compimento gli studi musicali accademici presso il Conservatorio Statale di musica “J. Tomadini” di Udine diplomandosi col massimo dei voti nel 1995 sotto la guida del prof. Luciano Bolzon. Negli anni successivi al diploma alterna l'attività concertistica e di insegnamento, presso varie scuole regionali e privatamente, ai corsi di perfezionamento col maestro R. Zanettovich presso la scuola di musica di Fiesole e frequenta la Scuola Superiore Internazionale del Trio di Trieste. Frequenta anche i corsi dei maestri Kosuta, Fister, Zienkowsky, Musumeli. Nel 1999 entra a far parte, in qualità di prima parte, della Accademia della Filarmonica della Scala. Collabora con l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e L’orchestra Sinfonica del FVG di Udine col ruolo di concertino dei violini primi e spalla dei violini secondi. col Teatro “ G. Verdi” di Trieste e col Teatro “La Fenice” di Venezia. Nel 2001 comincia la collaborazione con la Filarmonica della Scala con la quale ha tenuto centinaia di concerti in ogni parte del mondo, dall’America all’Asia al Medio Oriente per spaziare in tutta l’Europa con i piu importanti maestri viventi, tra i quali Muti, Abbado, Baremboim, Metha, Chung, Chailly, Gatti, Gergiev , Temirkanov, Sawallisch, L Maazel e molti altri. Dal 2004 collabora col Teatro alla Scala prendendo parte a decine di produzioni anche in veste di concertino dei violini primi , violino solista sul palco e concertino dei violini secondi oltre che di violini di fila. Nella sua carriera ha svolto anche una intensa attività quartettistica come primo violino del quartetto Kairos, con il quale ha tenuto numerosi concerti, e del trio con pianoforte Accademia. Numerosi anche i concerti solistici in qualità di primo violino solista del Ensemble Vivaldi di Venezia. Suona uno strumento del Liutaio C. Carletti di Pieve di Cento del 1929.

 

Marcella Schiavelli, Violoncello
Si è diplomata con Giuseppe Laffranchini presso il Conservatorio "G: Verdi" di Milano, perfezionandosi in seguito sotto la guida di Rocco Filippini e,per la musica da camera, di Salvatore Accardo all' Accademia "W. Stauffer" di Cremona. Ha conseguito il Diploma di Merito dell'Accademia Chigiana di Siena e si è perfezionata presso la Alta Scuola Superiore Internazionale del Trio di Trieste seguendo, inoltre, i seminari Bachiani di Amedeo Baldovino. Si è esibita come solista per prestigiosi enti concertistici quali il Teatro alla Scala, Serate Musicali e Nuove Sincronie di Milano, il Teatro Regio di Parma e il Teatro Ponchielli di Cremona. Collabora con l'Orchestra degli Archi della Scala, del Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Regio di Parma, Sinfonica dell'Emilia Romagna "Arturo Toscanini", l'Orchestra stabile di Bergamo, Come camerista è stata ospite di numerose rassegne e festival, quali l'Estate Musicale Chigiana, il Festival Pontino, il Festival Internazionale di Ravello, la Societa Umanitaria di Milano. E' componente dell'Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo, con la quale ha realizzato varie tournée in Italia e all'estero, nonché inciso CD per Fonit Cetra, EMI e Foné.

 


Gabriel Tancredi Nicotra, Pianoforte
Pianista italo-francese, vive fin da giovanissimo immerso nella musica studiando non solo pianoforte, ma anche violino, composizione, canto e direzione. Consegue il diploma di pianoforte presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con Daniela Ghigino; studia violino nella classe di Daniele Gay; composizione con Fulvio Delli Pizzi. Dopo aver approfondito la sua formazione con Giovanni Bellucci a Roma, dal 2013 studia con Roberto Plano presso l'Associazione Alfred Cortot Il suo ampio repertorio spazia da Bach a Shostakovich con una predilezione particolare per la musica francese e per la produzione chopiniana. Grazie ad una formazione completa, Gabriel Nicotra ha maturato una sensibilità musicale unica che si esprime soprattutto nell'esperienza della musica da camera. È pianista del Trio Cleys e suona in duo con la violinista Aurora Bisanti e con la violoncellista Marcella Schiavelli. Da alcuni anni insegna presso l'Albero della Musica a Milano, facendo amare non solo il pianoforte, ma anche la musica da camera a bambini e ragazzi. Tiene appassionanti lezioni-concerto per accompagnare con semplicità i piu piccoli nel mondo della musica.