ALTA FEDELTA' - CALCO (Lecco)

Lucia Minetti in Concerto

16 Dicembre 2018 - Ore 21

Prenota adesso il tuo posto per una serata dedicata alla cantante Lucia Minetti, una delle voci più belle del panorama jazzistico italiano, accompagnata al pianoforte dal pianista Andrea Zani.

Durante tutta la giornata degustazione di vini con la partecipazione di Stefano Farina Wines.

Lucia Minetti Diary
I grandi temi del jazz, della canzone d’autore francese ed italiana, e ancora dalla canzone napoletana, alla canzone popolare  fino alla bossanova e sorpresa natalizia.

Lucia Minetti Diary è un lavoro di grande fascino ed eleganza, cifra stilistica e distintiva della cantante. Una boîte à chansons nella quale si possono trovare canzoni di grandi autori, come pietre preziose in uno scrigno. Un repertorio raffinato e sensuale insieme, che promette di stupire, ancora una volta, per la grande qualità vocale di una cantante completa come Lucia Minetti. Grazie ai codici espressivi che appartengono al mondo e alla ricerca musicale di questa interprete e alla sua voce ora cristallina ora caldissima, modulata con sapienza dai toni ambrati fino alla leggerezza di alcuni passaggi in punta di labbra, brani classici e intramontabili brillano di nuova luce in una personale interpretazione che conferma la peculiarità dello stile e la forte personalità artistica di Lucia Minetti.   

Il concerto si terrà il 16 Dicembre alle ore 21,00 presso Alta Fedeltà, Calco (Lc)

Per le prenotazioni inviare una mail completa di nominativo, recapito telefonico, numero di partecipanti a
hifi@afmerate.com oppure telefonare allo 039-9906728.


Di lei hanno detto

Una delle più belle voci del jazz… poetico, struggente e non velleitario, di spessore. Voce d’incanto.
Massimo Cotto, Max

Voce mirabilmente versatile.
La Stampa

Straordinaria ricchezza artistica. Intenso lirismo
Audiophile Sound

Fluida e riverberante vocalità…attenta ricerca sulle risonanze, le ombre e le luci, la plasticità della lingua…intenso rapporto tra elegante pittoricità vocale e messaggio emotivo.
Luciano Federighi, Musica Jazz

Una cantante completa ….squisita vocalità ….intelligenza interpretativa, sensibilità, capacità di trasmettere emozioni.
Vittorio Franchini, The Classic Voice

La prova della Minetti è splendida: estensione vocale ragguardevole, intonazione sicura, tecnica accurata dell’emissione, timbro meraviglioso in tutti i registri (in particolare quello basso), uso appropriato e gustoso degli armonici, eccezionale sensibilità interpretativa ne fanno una delle cantanti italiane più complete, anche per la vastità dei suoi interessi e del suo repertorio.
Antonio Berini, Ritmo

Mezzo soprano e mezza angelo del cielo. E’ potere puro, la sua voce. Coinvolge.
Lidia Ravera, Per me

Voce sensuale e nobile al tempo stesso.?
Corriere della sera

E’ un’interprete affascinante e possiede un mezzo vocale agilissimo e camaleontico.?
Luigi Fertonani, Bresciaoggi

Vocalist di rara efficacia nella nostra scena: voce scura come il velluto e duttile conoscenza jazzistica che le permette di affrontare ogni repertorio con una capacità inventiva che per altre signore dell’ugola è solo un miraggio.
Modus Vivendi


La Minetti è splendida: estensione vocale ragguardevole, intonazione sicura, tecnica accurata dell’emissione, timbro meraviglioso in tutti i registri , uso appropriato e gustoso degli armonici, eccezionale sensibilità interpretativa …una delle cantanti italiane più complete, anche per la vastità dei suoi interessi e del suo repertorio.
Antonio Berini, Ritmo

Dotata di una vocalità straordinaria. Elegante e sensuale insieme.
Roberto Parmeggiani, Famiglia Cristiana

Lucia Minetti
è una fra le interpreti più apprezzate nel panorama jazzistico italiano, molto stimata per la grande personalita` interpretativa, la sensibilita`, il timbro della sua voce, l’intensita` e la qualita` dei live. E' la solista prediletta di grandi autori di area jazz, classica, contemporanea, canzone d’autore, di grandi scrittori che le hanno dedicato musiche e liriche e di registi teatrali e coreografi con cui ha spesso collaborato come interprete dal vivo in scena o come interprete di colonne sonore in studio.  Lucia Minetti impronta i suoi interessi artistici sulla forma canzone. Senza soluzione di continuità tra musica colta e popolare ridisegna un’interpretazione intensa e ricca di fascino della canzone d’autore cadenzando melodie, testi ed evoluzioni vocali di nuovi spunti personalissimi e significativi.

Lucia Minetti ha tenuto concerti e tour anche in Grecia, Tunisia, Marocco, Singapore, Thailandia, Australia, Germania, Svizzera, Francia, Belgio, Lussemburgo, Inghilterra, Indonesia, Messico. Tra gli  altri progetti:  “Orae canonicae” di Claudio Fasoli dedicato alle liriche di W.H. Auden; lo spettacolo teatrale “Ophelia” di Valter Malosti con Michela Cescon sui testi di Shakespeare; “Poi nella serena luce” di Roberto Bonati sulle liriche di Attilio Bertolucci. Ha lavorato 15 anni con Giorgio Gaslini, uno dei suoi maestri, con il quale ha realizzato vari lavori discografici tra cui ELLE a nome della stessa Minetti, piano e voce con il suo maestro, oltre a molti altri a nome di Gaslini. Tra le altre collaborazioni quella con Gianni Coscia, Susanna Beltrami, Andrée Ruth Shammah e il Teatro Franco Parenti di Milano. Ha inciso 6 cd a suo. Passa con disinvoltura dall’imponenza delle sue interpretazioni a un uso della voce come fosse uno strumento all’interno di improvvisazioni sempre inerenti al tipo di canzone e di repertorio che sta interpretando.

Andrea Zani
Ha brillantemente conseguito la laurea di secondo livello come pianista accompagnatore al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Pianista poliedrico, ha frequentato sia i corsi di jazz che i laboratori di musica contemporanea organizzati dalla Civica Scuola di Musica di Milano. Vincitore del 1° premio assoluto al concorso nazionale di Interpretazione Musicale di Alassio e del 1° premio al concorso internazionale di Musica di Ispra, ha inoltre conseguito il diploma di merito per la miglior esecuzione del brano d’obbligo al Quarto Concorso Pianistico Nazionale “C. Vidusso” di Milano. Nel 1998 ha conseguito il Diploma di Fonico di studio di registrazione presso l’UTL di Milano con il massimo dei voti.

Dal 1997 collabora stabilmente con l’ensemble Musicamorfosi, con cui ha realizzato per la Fabbri Editori la prima incisione assoluta del Concertino n.2 di F. Donatoni e ha inciso per la casa discografica Velut Luna il CD “Luz” con Lucia Minetti. Pianista accompagnatore in scena per lo spettacolo teatrale “East” di Steven Berkoff al Teatro dell’Elfo di Milano, per lo spettacolo “Baby doll” di Tennessee Williams al Teatro Leonardo di Milano, e per il monologo “Ghiaccio” di Massimiliano Cividati in numerosi teatri italiani. Dal 2013 collabora con Le Sorelle Marinetti e Gianni Fantoni nello spettacolo teatrale “Risate sotto le bombe”. È stato operatore per il progetto LAIV di Fondazione Cariplo nel percorso formativo sulla didattica del laboratorio musicale e teatrale.

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Clicca qui per aver maggiori informazioni